January 23, 2018

 

de luca impresentabile m5s

In foto De Luca con De Mita

Vincenzo De Luca, condannato in primo grado per abuso d’ufficio, accusato di truffa aggravata e associazione a delinquere, è stato eletto come Presidente della Regione Campania!!

Vincenzo De Luca appena nominato verrà dichiarato immediatamente sospeso di diritto, come prevede l’art. 8 della Legge Severino. De Luca quindi, è un fuori legge che ha avuto la meglio  in Campania sul filo di lana, circa 60mila voti.

Voti liberi di liberi cittadini? Difficile da credere…De Luca ne ha ottenuti molti da Ciriaco De Mita, ma soprattutto da gente ignobile e impresentabile come lui.

Vincenzo De Luca ha preso voti da Tommaso Barbato. Indagato per compravendita di voti e intercettato più volte al telefono con Ferruccio Zagaria del clan dei casalesi. Ha ottenuto voti dalla lista di Carlo Aveta (ex lista Storace) che ha preso oltre 1600 preferenze. Da EnricoMaria Natale (figlio del prestanome dei casalesi) che ne ha preso circa 900. Ne ha avuti 1700 da Rosalia Santoro moglie di  Turco, amico di Niko merikano. Ne ha ottenuti ancora tanti da Attilio Malafronte, detto mister calibro 12, che fu agli arresti domiciliari a Pompei per compravendita di sepolture al cimitero… (notizie verificate e acquisite dal Fatto Quotidiano). La lista è ancora lunga.

Non dimentichiamo di quando fu eletto sindaco  di Salerno in concorrenza con Alfonso Andria!  Ottenne la vittoria al ballottaggio grazie ai voti comprati da Nicola Cosentino  (uomo di Berlusconi in odor di mafia). Era il suo terzo mandato. Ce ne fu anche un quarto.

                                           Voti comprati, certo!

Perchè queste disonorevoli persone non si muovono senza  avere in cambio favori incarichi e appalti!  E’ chiaro che Vincenzo De Luca per ottenere tutte queste vittorie sporche si riduce al soldo di questi poteri  loschi divenendone lo scagnozzo.

                             Chiederanno il conto e sarà salatissimo!

Vincenzo De Luca mette in ginocchio una Regione costretta ad avere un Presidente condannato e immediatamente sospeso.  Un consiglio pregno di impresentabili (come lui) e infiniti debiti con le strutture gerarchiche dell’omertà e del malaffare.

Vero è che De Luca, complice il Pd (il bacio di Renzi, ricordate?) pone la Campania al centro di un ricatto. Un taglieggiamento politico e morale verso tutti i cittadini.

                            Chissà se i Salernitani sono contenti e in che misura…

Vincenzo De Luca, con la complicità del suo disonore e di quello dei suoi amici, maschera la città con  ”Luci d’Autore” (luci di Natale accese da ottobre a marzo) abbagliando la città ormai schiava, costretta a passare sotto il  giogo della malavita al grido di ”Viva De Luca”.

Il m5s in Campania ha candidato l’ottima Valeria Ciarambino, pulita e onorabile Donna Campana 

gerardodemartinomovimento5stelle.it

 

Alcuni Reati e Condanne di Vincenzo De Luca:
Ostaglio, prescritto nel 2010. De Luca accetta la prescrizione.
Centrale elettrica-Ideal Standard, associazione a delinquere e truffa. Assolto il 17 novembre 2010.
MCM. (truffa e falso) – Reato prescritto nel 2013- De Luca rifiuta la prescrizione. Assolto.

”Stipendi d’oro”, condannato in primo grado dalla Corte dei Conti di Napoli nel 2010 a pagare 23.000 euro.
Diffamazione aggravata ai danni di Marco Travaglio, condannato in primo grado dal Tribunale di Napoli nel maggio 2013 a un risarcimento di 1.000 euro.
Termovalorizzatore di Salerno-nomina project manager. Condannato in primo grado dal Tribunale di Salerno il 21 gennaio 2015 a un anno di reclusione e un anno di interdizione dai pubblici uffici (abuso d’ufficio)
Procedimenti in corso
Sea Park (corruzione, truffa aggravata, truffa, falso, associazione a delinquere e concussione) – Prescritti nel 2012 i reati di corruzione, truffa aggravata, falso e truffa De Luca rifiuta la prescrizione.
Crescent (abuso d’ufficio, falso ideologico, lottizzazione abusiva)

Comments are closed.